lunedì 29 aprile 2013

Da Vinci's Demons


Buongiorno cari lettori,
iniziamo questa settimana piovosa con una novità in casa Fox: la serie tv Da Vinci's Demons, che ha avuto il suo debutto lunedì scorso su Sky alle 21,50. 

La serie si concentra sul genio di Leonardo Da Vinci, un vero uomo del rinascimento, che si cimentò in molti campi, dalla scienza, all'arte, alla guerra, al volo, all'anatomia umana: la sua vera passione però era quella di cercare di vedere oltre i suoi tempi e immaginare cosa l'uomo avrebbe creato negli anni oltre la sua morte.
Ma nonostante Leonardo sia famoso in tutto il mondo e due sue opere (il ritratto e la Gioconda) siano tra le più ammirate di tutti i tempi, poco o niente si conosce "dell'uomo Leonardo" e della sua creativa personalità.

Da Vinci's Demons cerca di farci conoscere i lati nascosti di Leonardo: la serie tv è stata creata da David S. Goyer (co-sceneggiatore del Batman di Nolan), con protagonista Tom Riley nei panni di un giovane, irrequieto e passionale Da Vinci. La serie non ha alcuna pretesa storica, ma di puro intrattenimento, niente di più di quello che ha fatto la serie Spartacus. 
Ci si trova catapultati nella Firenze di metà 400, la città delle arti, della scienza e del libero pensiero, il tutto incoraggiato dal signore della città, Lorenzo de Medici, che la storia ricorderà come Il Magnifico. Ma in realtà la libertà è solo un'apparenza, questa infatti è dovuta a un gioco di equilibri: da una parte Firenze, che può contare sull'alleanza con la Milano degli Sforza, dall'altra Roma e il papato alleato con Napoli. 
L'equilibrio però si spezza quando il signore di Milano viene ucciso e Firenze potrebbe essere conquistata dal papato. La città è però del tutto impreparata allo scontro, non possiede nè un esercito nè armi: l'unico che potrebbe portare la città alla salvezza è proprio il genio ribelle Leonardo, figlio illegittimo del notaio Lorenzo, entrato nelle grazie del Magnifico per aver creato un ritratto della sue favorita, Lucrezia. 
Alle vicende politiche si intrecciano alcuni misteri: un'antica setta devota alla dea Mitra, la ricerca di un antico testo magico (il libro delle Lamie) e il passato oscuro dello stesso Leonardo.

La serie non è per nulla un programma per famiglie ci sono sesso e violenza, quasi una moda tra le serie ad ambientazione storica (vedi Spartacus, i Tudor, i Borgia e Il Trono di spade). 
Una curiosità: lo stesso Batman è in un certo senso debitore nei confronti di Leonardo Da Vinci: Bob Kane si ispirò proprio ai disegni dell'ala di Leonardo per creare il personaggio del cavaliere oscuro.

E voi avete visto il primo episodio?


Buona settimana!
Ila :D

3 commenti: